museo dei lattari


Vai ai contenuti

Menu principale:


garofani

GAROFANO

Nel linguaggio dei fiori ha molti significati diversi, anche a seconda dei paesi. Rappresenta comunque il simbolo della dignità, della virtù e della nobiltà.

È presente in tutta Europa da diversi secoli ed è uno dei fiori più ricchi di storia. Ad esempio in Francia Napoleone lo scelse per decorare i nastri della Legion d'Onore, mentre i nobili francesi che salivano alla ghigliottina lo portavano all'occhiello.


A seconda del colore può assumere significati diversi.

GAROFANO BIANCO
Nel linguaggio dei fiori è una proclamazione di fedeltà eterna.

GAROFANO GIALLO
Nel linguaggio dei fiori simboleggia l'indecisione e l'incertezza dei propri sentimenti in una scelta particolarmente impegnativa.

GAROFANO ROSA
Nel linguaggio dei fiori è il messaggero di pensieri teneri ed affettuosi.

GAROFANO ROSSO
Nel linguaggio dei fiori esprime un amore ardente e passionale.
Il rosso è anche il colore che simboleggia la passione e che ricorda l'inferno.
La leggenda narra che il garofano rosso sia nato dalle lacrime della Madonna.
Mentre invece il garofano rosso in Giappone viene usato per indicare il lutto.

GAROFANI SCREZIATI OPPURE DI COLORE ASSORTITI
Nel linguaggio dei fiori è un messaggio gentile, in modo particolare se sono raggruppati in un bel mazzo e dunque graditi alla vista.


In natura ne esistono 300 specie, differenti per caratteristiche e colori. La più nota è quella del Garofano comune o Caryophyllus, caratterizzato da fiori grandi e profumati, tanto da fare la sua bella figura anche come fiore reciso. Meritano però una menzione particolare anche il Chinensis con fiori a mazzetti bianchi, rosa o rossi, il Barbatus, detto comunemente "garofano dei poeti" ed il Superbus, caratterizzato da fiori sfrangiati.
Come detto, il Garofano ama l'esposizione in pieno sole ad una temperatura compresa tra i 10° ed i 20°. Non abbisogna di una gran quantità d'acqua, specie nei periodi meno caldi dell'anno; in estate, invece, le innaffiature devono essere più frequenti, evitando però di abbondare. Per una buona riuscita della coltivazione, si consiglia di nutrire regolarmente la pianta con concime organico e di "potare", eliminando fiori secchi e foglie appassite.

   

home


Torna ai contenuti | Torna al menu